Top_menu

Solo un medico può dirigere le Unità operative complesse (Uoc)

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Solo un medico può dirigere le Unità operative complesse

«È una decisione importante perché conferma il principio fondamentale che a dirigere un’unità complessa di medicina debba essere un professionista medico e nessun altro, ossia l’unico che ha le competenze sufficienti per poterlo fare». È molto netto e positivo il commento di Luigi Conte, segretario generale della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, alla pronuncia del Consiglio di Stato, che ha stabilito in via definitiva che soltanto un medico è abilitato a dirigere un’Unità operativa complessa (Uoc) di una Asl. È la conclusione di un contenzioso amministrativo durato circa otto anni, che aveva opposto l’ordine dei medici di Roma e l’ordine degli psicologi. «Tutto nasceva dal fatto che il Sert, il Servizio territoriale per tossicodipendenti, era aggregato all’unità operativa di medicina intorno alla quale era stato sollevato il contenzioso. – spiega Conte – Ma questo non può costituire un motivo sufficiente perché uno psicologo possa essere autorizzato a svolgere il ruolo di direttore di una struttura di medicina interna. Per quanto uno psicologo possa essere in grado di gestire una sezione per tossicodipendenti, quando questa è all’interno di una struttura ben più complessa e tratta anche altre problematiche di medicina oltre alle tossicodipendenze, la direzione deve rientrare nelle competenze del medico». La decisione del Consiglio di Stato, che accoglie completamente le istanze dei medici, cade in un periodo particolare, proprio quando è ancora accesa la discussione intorno al documento sulle nuove competenze degli infermieri. «Noi comprendiamo – dice a questo proposito il segretario Fnomceo – che nel nostro Paese ci sono circa trenta professionisti sanitari che chiedono maggiori spazi di responsabilità, ma questi non devono mai derogare dagli ambiti riconosciuti dalla legge. La centralità della figura del medico deve essere assolutamente salvaguardata, per la specificità delle sue competenze».

No comments yet.

Lascia un Commento


4 − tre =

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print