Top_menu

- Maxi-studio promuove yoga contro mal di schiena -

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Salute: maxi-studio promuove yoga contro mal di schiena

Utile per migliorare movimenti e spegnere dolore, ancor meglio lo stretching

Roma, 24 ott. (Adnkronos Salute) (EMBARGO ALLE 22.00) – Sessioni di yoga ‘promosse’ contro il mal di schiena. Gli esercizi, infatti, migliorano i movimenti e riducono i sintomi legati al mal di schiena cronico. Lo rivela il più vasto studio randomizzato e controllato mai eseguito al momento negli Usa, pubblicato online sugli ‘Archives of Internal Medicine’. “Abbiamo scoperto che le lezioni di yoga sono più efficaci di un testo di autocura, ma non più dello stretching” per ‘spegnere’ il dolore alla schiena, spiega la responsabile dello studio, Karen Sherman del Group Health Research Institute.

In particolare, la funzionalità della schiena e i sintomi dolorosi delle ‘cavie umane’ sono migliorati grazie allo yoga, dopo 12 settimane di pratica. Inoltre i benefici clinici, incluso un ridotto uso di farmaci, sono durati almeno sei mesi. E questo sia per lo yoga che per lo stretching, l’altra tecnica oggetto dello studio, in più di nove volontari su dieci. Nel trial 228 adulti in sei città nello stato di Washington sono stati assegnati a caso a lezioni di yoga o di stretching da 75 minuti per 12 settimane. Un terzo gruppo ha letto un libro di auto-cura. I partecipanti soffrivano di moderato mal di schiena, erano in discreta salute mentale e la maggioranza aveva fatto attività fisica prima dell’inizio dello studio.

I due gruppi sottoposti al training sono stati invitati ad allenarsi ogni giorno a casa per 20 minuti prima delle lezioni di yoga o allungamento settimanali. “Ci aspettavamo che il mal di schiena migliorasse più con lo yoga che con l’allenamento, dunque i risultati ci hanno sorpreso”, rivela Sherman. In ogni caso “i nostri risultati suggeriscono che sia lo yoga, sia l’esercizio possono essere opzioni sicure per le persone che vogliono cercare di combattere il mal di schiena con l’attività fisica. Ma è importante che le lezioni siano orientate da un punto di vista terapeutico”, e tenute da istruttori in grado di modificare le posture adattandole alle necessità di principianti o persone con limitazioni fisiche.

,

No comments yet.

Lascia un Commento


uno + = 10

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print