Top_menu

- Inceneritori….”zero rischio” -

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Umberto veronesiParto da questa affermazione di Umberto Veronesi, il quale, intervistato da Fazio durante la trasmissione “Che tempo fa”, affermava che con assoluta sicurezza il rischio degli inceneritori è zero. Poi vedo un filmato su Youtube, dove lo stesso Veronesi, un pò scocciato per l’insistente domanda dell’intervistatore afferma: “Non sono un esperto di inceneritori……però i miei esperti mi hanno giurato…..” Questo atteggiamento desta per lo meno un pò di sospetto; leggo quindi gli articoli degli esperti. Questi fanno un uso inappropriato di studi nazionali e internazionali, fino a stravolgerne i risultati, in modo da giustificare gli inceneritori e dichiararli innoqui per la salute dei cittadini.

Per tutti voglio enunciare ciò che è scritto in uno di questi: “Healt effects of waste inceneration: a review of epidemiological studies” di Hu S.W. e Shy C.M. pubblicato nel 2001:    “Diversi studi hanno evidenziato associazioni significative tra inceneritori ed alterato rapporto maschi/femmine alla nascita, cancro al polmone, cancro alla laringe, malattie ischemiche cardiache, mutageni nelle urine, livelli elevati nel sangue di composti organici e metalli pesanti.”    In altri studi si parla di gravi danni per la salute delle donne esposte e sarcomi in entrambi i sessi.

Questi sono risultati rassicuranti?

Su queste rassicurazioni degli esperti poi, le amministrazioni comunali decidono che coloro che si oppongono agli inceneritori sono dei fanatici riciclareambientalisti privi di qualsiasi fondamento scientifico.  Faccio vedere i lavori a colleghi medici, tutti affermano che gli inceneritori, anche i più moderni, sappiamo che sono cancerogeni, che liberano diossine…..ma il mondo va così e la nostra voce non viene ascoltata.                                                 Allora cari medici opponiamoci agli inceneritori, facciamo sentire la nostra voce e potremo cambiare il titolo in “Salute dei cittadini a rischio zero“; grazie ad una politica che spinga realmente verso una raccolta differenziata spinta che conduca al Recupero/Riuso/Riciclo con minori costi ambientali e sanitari.

2 Responses to - Inceneritori….”zero rischio” -

  1. L.M. 1 dicembre 2009 at 22:04 #

    Questo, che pure sono convinto nel suo ramo sia un “mago”, fa il paio (il trio etc etc) con gente come Regge, P.Angela e compagnia. Approccio schematico e poco problematico verso il cosidetto progresso. Altri parlerebbero di scientismo, se non fosse che è termine che si definisce male.

  2. stefano mattei 3 dicembre 2009 at 15:53 #

    Gli inceneritori, sono una risposta tecnologica che rispecchia lo stile di vita generale, compra-usa-getta-brucia, questa è la logica del consumismo, una macchina che ci vede tutti protagonisti, nessuna categoria esclusa; la soluzione deve partire dal basso, dalla gente comune, che deve ripartire da una visione del futuro dove ogniuno riaquisti il senso di responsabilità rispetto ai suoi consimili ed il mondo in cui vive; se succedesse, a nessuno verrebbe in mente una soluzione tipo “inceneritori”.

Lascia un Commento


− quattro = 4

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print