Top_menu

- Il bambino iperattivo – (2)

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

seconda parte: i rimedi omeopatici

Sempre più spesso ci si rivolge ai medici omeopati per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione ed iperattività (ADHD), questo spiega la riduzione del consumo di psicofarmaci in questa patologia per la scarsa accettazione da parte degli stessi pazienti e dei loro genitori. Questo conferma anche la maggiore frequenza dell’ADHD e di forme di disturbi del comportamento che spesso possono venire confusi tra di loro, sottoponendo a terapia farmacologica bambini che presenteranno poi solo gli effetti collaterali dovuti a  farmaci psicostimolanti.

I rimedi omeopatici più frequentemente prescritti, in base alle caratteristiche dei sintomi presentati dal paziente, sono i seguenti:

Argentum nitricum: utile nei bambini molto ansiosi,vorrebbero finire le cose da fare appena le hanno iniziate; gesticolano, vanno sempre di fretta, non possono stare fermi e per questo hanno sempre un forte impulso a camminare e a muoversi. Nonostante questo denunciano sempre stanchezza muscolare e tremori alle gambe. Sono agitati, impulsivi, intolleranti al calore; disturbi neurovegetativi a carico di stomaco e intestino con eruttazioni, diarrea ed infine palpitazioni cardiache dopo emozioni o per ansia di anticipazione.

Chamomilla: si tratta di bambini capricciosi fino a diventare detestabili rispondendo spesso in modo scortese e arrabbiato. Sono quei bambini che si buttano per terra, sbattono la testa per terra o nel muro, gettano via gli oggetti che gli vengono dati o che riesce ad afferrare; si calmano solo se vengono scorrazzati in macchina o in un qualsiasi mezzo di locomozione. Non vogliono essere visitati e prendono a calci chiunque si avvicini loro.

Cina: sempre di cattivo umore, non vole essere toccato, accarezzato, a volte nemmeno guardato. Presenta sempre occhiaie, dorme male e digrigna i denti nel sonno; presenta spesso ossiuri che provocano gonfiori e dolori addominali che peggiorano sempre a luna nuova e a luna piena.

Kalium bromatum: anche questi digrignano i denti durante il sonno, ma in questo caso perchè hanno incubi e paura di demoni e non si riesce a calmarli in nessun modo. Spesso si tratta di pre-adolescenti che hanno avuto forti stress scolastici per diminuizione della memoria che gli fa dimenticare le parole. Devono avere sempre le mani occupate  e si devono muovere in continuazione.

Tarentula hispanica: sempre in agitazione sia fisica che mentale, non stanno mai fermi, ansia, tristezza fino alla malinconia. Inventa storie assurde o ruba per attirare su di sè l’attenzione dei genitori. Bambino ipersensibile a tutte le emozioni e piange quando viene coccolato. Dopo questi momenti di dolcezza può avere crisi di rabbia e violenza improvvisa sia verso le persone che verso gli animali.

Nux vomica: vivaci, irritabili, collerici. Sono vivaci e intelligenti, predisposti al comando. Quando perdono il controllo diventano violenti e aggressivi, spesso con ingiurie verbali. Possono arrivare alle mani oppure scaraventano gli oggetti. Hanno disturbi del sonno e si svegliano di cattivo umore perchè sono stanchi.

Lachesis muthus: banbini che parlano molto e passano da un argomento all’altro senza una logica precisa. Parlano poco al risveglio, perchè lenti e tristi. Alternano fasi di eccitazione a fasi di depressione, con momenti di gelosia patologica, desiderio di vendetta ed aggressività.

Coffea cruda: iperattività cerebrale con ipersensibilità alle emozioni, particolarmente a quelle piacevoli. Sono bambini attivi e gioisi che sono sempre in movimento. L’umore può volgere al depresso con atteggiamenti lamentosi; si agita di continuo.

Medorrhinum: sin dalla nascita sono bambini che sono rachitici con una testa molto sviluppata; sudano molto con cattivo odore, hanno i linfonodi del collo ingrossati, con molto catarro e tosse. Rallentato sviluppo psichico con difficoltà a ricordarsi l’inizio delle parole, i nomi dei familiari. Molto ansiosi, si muovono di continuo, con agitazione delle gambe e dei piedi. Peggiora al mattino e migliora durante la giornata.

Tubercolinum: si tratta di soggetti magri che si ammalano facilmente alle prime vie respiratorie (riniti, faringiti, sinusiti, otiti, ecc), Sono precoci come intelletto, ma deboli psichicamente; già al risvegio è irritato contro tutto e tutti, facilmente collerico che lo porta a sfinirsi.


No comments yet.

Lascia un Commento


8 − quattro =

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print