Top_menu

- Gli uomini di potere -

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Gli uomini di potere sono forti o deboli?    Questa domanda nasce dagli ultimi avvenimenti che cedono coinvoilti personaggi pubblici come Berlusconi, Mastella, Marrazzo.   Sono vicende umane per alcuni versi simili, per altri molto diversi. Non voglio fare paragoni, ma analizzare il contesto sociale nel quale si snodano i fatti che vedono coinvolti questi personaggi e forse molti altri a loro collegati.  Nel volto e negli atteggiamenti dei diretti interessati traspare come una sorta di sollievo “…finalmente è venuto a galla il mio segreto, ora potrò….” E’ proprio sulla risposta a quello che potrò fare che esiste la differenza tra i tre e che ci permette di capire il diverso atteggiamento e le diverse emozioni.

Berlusconi :    ” Ora potrò fare liberamente quello che ho sempre fatto perchè a me sono sempre piaciute le donne belle e giovani. Questa è la mia vita                                       privata…ecc, ecc,”

Mastella :    “Ora potrò difendermi da tutte queste calunnie, sono sempre stato un uomo integerrimo e non ho mai fatto quello di cui mi si accusa”

Marrazzo :   “Ora potrò liberarmi dai miei malesseri della vita quotidianae fare un percorso che mi permetta di trovare dentro di me le risposte ecc,)

pigrizia e lussuriaPenso che la ricerca del piacere, seppure in forme diverse dello stesso, non ha portato nessuno dei tre a trovare la “felicità”. Più si ricerca il piacere e meno si è felici, e questa mancanza di felicità si traduce in una ricerca permanente e stressante del piacere.  Il primo dei nostri personaggi incarna il narcisista desideroso di autoaffermazione, circondato da persone che gli dicono quello che gli piace sentirsi dire e gli danno quello che lui vuole. Vive quindi appagato da lusinghe e approvazioni. In questo contesto possiamo inserire le escort, dove colui che domanda paga e la donna si offre e riceve il compenso pattuito.  Il berlusconismo culturale si manifesta con questo modello di donna “escort” che ha un fascino mercenario e sottomesso, dove l’uomo cerca rassicurazione, in quanto meno minacciosa della propria compagna, che percepisce come castrante.  Può iniziare così una relazione molto piacevole e gratificante, e che questo porti tra le braccia di una donna giovane o di una transessuale non fa molta differenza.  Potere, denaro, tangenti, intorno a questi valori ecco che compaiono donne seduttive e disponibili, pronte a donare il proprio corpo per ottenere contratti, licenze edilizie, seggi parlamentari. Sono diventate le “magnacce” di sè stesse, come le transessuali, slo che quest’ultime spesso si accontentano solo del denaro e di un pò di cocaina per sopire i propri fantasmi.

Apriamo gli occhi e proviamo almeno a capire cosa sta succedendo intorno e dentro di noi!!

No comments yet.

Lascia un Commento


− due = 0

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print