Top_menu

- Fracking e terremoti -

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Non sono nè un geologo nè un sismologo, le mie conoscenze di ingegneria, trivellazioni ed estrazione di gas e fossili sono elementari, quindi non mi addentrerò in dissertazioni di questo tenore. Il mio compito è solo quello di difendere la salute dei cittadini e cercare di portare spunti di riflessione su quanto questo articolo che mi è stato inviato per posta elettronica afferma. Vorrei semplicemente che persone informate, che la pensano in maniera diversasa si confrontassero pubblicamente su queste tematiche e sono disposto a trovare il luogo nella città di Firenze per ospitarle e organizzare l’evento. Tutto al solo scopo di rendere più traparente quello che sta succedendo sul nostro territorio, in particolare in riferimento alle scosse sismiche che si succedono senza sosta in Emilia Romagna e che stanno minando economicamente, ma anche psico-fisicamente un numero considerevole di persone e tra queste una gran parte fragile essendo costituita da bambini ed anziani. Spero sinceramente che questo appello venga accolto dalla parte sana del nostro Paese e spinga questi tecnici ed esperti a confrontarsi con lo spirito di farci capire se le preoccupazioni che questo articolo provoca nel lettore sono motivate oppure no. Vi ringrazio e, per il momento, buona lettura.

Oggetto: “Fracking”: un lemmo che non si trova ancora nei dizionari (neanche sull’ Oxford 10a edizione)…

forse perché significa: “operazioni sotterranee che possono essere causa di sismi”…

Resterà comunque “fracking” anche in italiano…anche dopo che l’ Italia sarà stata fracked, wreaked

e sunk!

Sulla rete si trovano un sacco di informazioni al riguardo. Vedi anche:

http://www.dongiorgio.it/08/06/2012/maria-rita-dorsogna-fracking-e-terremoti/

http://dorsogna.blogspot.it/2011/03/arkansas-fracking-e-terremoti.html

 


 

 

 

 

 


Cari amici dopo le prime scosse del 20 maggio avevo deciso di tacere su quelle che sono le molto probabili cause o concause dello sciame sismico avvenuto in emilia, dopo le scosse di oggi molto forti non posso tacere sulle notizie concrete che tutti i mass media giornali e tv tacciono, parlando di tutto e del contrario di tutto senza minimamente toccare la vera questione, addirittura se qualche geologo innavertitamente sta andando sul discorso gli viene improvvisamente tolta la parola in diretta.
· Si tratta del fenomeno sempre più diffuso in pianura padana da almeno 2/3 anni, il fenomeno fracking che consiste, fondamentalmente, in perforazioni idrauliche le quali una volta arrivate in profondità piegano e corrono parallelamente al terreno; nei buchi creati, viene pompato ad alta pressione un po’ di tutto, a seconda della “ricetta” del perforatore, che, essendo segreto commerciale, non si può sapere. Si parla di svariate centinaia di perforazioni per verificare e a volte poi estrarre il gas dalla pianura padana, oltre al fatto che ci sono gia’ stati casi di subsidenza indotta.
· Nessuno sa che il nostro amato governo ha dato in mano ai texani di dallas la concessione di questa tecnica perforativa che tra l’altro è vietata in tanti paesi europei proprio per gli effetti collaterali, ad es. in inghilterra la stanno togliendo perchè ha fatto più danni che benefici. Nel caso i texani trovassero delle risorse estrattive al nostro governo andrà il 7% degli introiti, peccato che ai nostri politici sia sfuggito un particolare e cioè che la pianura padana sia strapiena di gente, case, capannoni, chiese, paesi e che se l’americano texano toglie il gas che per millenni si è sedimentato nel nostro sottosuolo per sostenere come un cuscinetto la nostra pianura padana, se lo toglierà tutto collasserà, è una cosa che capiscono in modo elementare anche i miei figli. Ci sono già nei paesi colpiti segni evidenti di collassamento del terreno, come ad es. quando una torta fuori dal forno collassa e si stacca dalle pareti, ecco la stessa cosa.
· Ecco perchè non vogliono che si sappia questa verità perchè già alla gente il governo non sta simpatico, figuriamoci se si dovesse prendere carico anche di questo errore astronomico cosa succederebbe? Minimo non verrebbero più pagate le tasse e gli americani estrattori verrebbero presi a calci nel sedere..
· Perciò la tecnica sarà sempre la stessa, ovvero parlare degli sfollati, intervistare geologi per non dire la verità, parlare di calciopoli e altri scandali per tentare di distrarci, come dire a Monti e compagnia proprio non ci voleva questa gatta da pelare.. Insomma la solita accozzaglia di gente che omette la verità come sistema, dimenticando che l’omissione ha lo stesso peso della menzogna, e vorrei ricordare loro che tutti questi furbetti o furboni un giorno dovranno spiegare bene alla Vita il loro operato ed il loro schieramento..
· A riprova di ciò un lettore su internet fa sapere che in uno dei maggiori comuni colpiti oggi c’era affisso il seguente bando di gara:
· “Procedura aperta per l’affidamento della concessione di costruzione e gestione rete di teleriscaldamento e indagine geologica esplorativa inerente un pozzo geotermico comprensive dei lavori strutturalmente e direttamente collegati”.
· E vogliamo ancora credere alle montagne di cavolate che ci raccontano nel mentre ci devastano pure il territorio..
· Fate girare, la conoscenza è un diritto di tutti.
· Le informazioni sopracitate hanno come fonte internet…ci troverete tutto, alcuni es.
· Il fracking é vietato in Francia, in Germania e in Vermont http://www.cronachelodigiane.net/article-il-vermont-banna-il-fracking-105943199.html
· la Bulgaria dice no al fracking
· l´allarme e le proteste si alzano in diversi paesi come l´Austria per esempio http://www.austriantimes.at/news/Business/2012-02-05/39252/Fracking_is_a_health_risk_in_Vorarlberg
· http://www.stampalibera.com/?p=46283#comments

Ma ci sono altre teorie:

http://www.today.it/cronaca/cause-terremoto-fracking-gas-petrolio.html


 

Non sono nè un geologo nè un sismologo, le mie conoscenze di ingegneria, trivellazioni ed estrazione di gas e fossili sono elementari, quindi non mi addentrerò in dissertazioni di qusto tenore. Il mio compito è solo quello di difendere la salute dei cittadini e cercare di portare spunti di riflessione su quanto questo articolo che mi è stato inviato per posta elettronica afferma. Vorrei semplicemente che persone informate, che la pensano in maniera diversasa si confrontassero pubblicamente su queste tematiche e sono disposto a trovare il luogo nella città di Firenze per ospitarle e organizzare l’evento. Tutto al solo scopo di rendere più traparente quello che sta succedendo sul nostro territorio, in particolare in riferimento alle scosse sismiche che si succedono senza sosta in Emilia Romagna e che stanno minando economicamente, ma anche psico-fisicamente un numero considerevole di persone e tra queste una gran parte fragile essendo costituita da bambini ed anziani.

,

No comments yet.

Lascia un Commento


nove − 8 =

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print