Top_menu

Evitiamo gli infortuni nel gioco del tennis

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Racchetta e palle da tennis

Il tennis è uno sport che può essere giocato ad ogni età e da giocatori con ogni livello di abilità e condizione fisica. Ho visto giocare con piacere persone di età superiore agli ottanta anni, naturalmente non avevano lo sprint di un giovanottino. Guardando queste persone mi viene da pensare che durante la partita assaporino un divertimento puro proprio perchè partecipano all’essenza del gioco emendato da ogni forma di  competizione. Un pò come fare una partita a carte con gli amici al bar ma con la notevole e positiva differenza di stare all’aria aperta facendo attività fisica salutare.

Visto così il tennis parrebbe privo di ogni rischio di infortunio. Eppure non è così, paradossalmente nonostante che il tennis contribuisca al raggiungimento di una migliore forma fisica a tuute le età, il tennis  può anche essere causa di infortuni. La ripetizione per lunghi periodi di movimenti non corretti genera un accumulo di stress su tendini, muscoli ed articolazioni. La maggior parte dei giocatori di tennis hanno accusato durante la loro vita sportiva problemi lievi risolti per lo più con il riposo. Più facilmente sono colpite da questi piccoli infortuni le gambe poi le braccia e la schiena. L’infortunio più famoso è il temuto gomito del tennista, una dizione che include una gamma di potenziali problemi inerenti i muscoli dell’avambraccio.

Spesso gli infortuni meno gravi si risolvono con il semplice riposo; è importantissimo non giocare quando si ha dolore. Un dolore causato da una infiammazione potrebbe  trasformarsi in qualcosa di peggio come ad esempio una degenerazione dei tessuti coinvolti. Quando si accusano dolori e si teme quindi un infortunio è sempre meglio fermarsi e rivolgersi ad uno specialista. Sono precauzioni semplici che però riducono al minimo i tempi di fermo per ricominciare al più presto a giocare e divertirsi con gli amici.

La migliore strategia per evitare gli infortuni, oltre ad un prudente comportamento, consiste nel praticare sempre un adeguato riscaldamento prima di giocare e allenarsi con esercizi specifici per il tennis. Il riscaldamento mette il nostro corpo nelle migliori condizioni per sopportare gli sforzi e le sollecitazioni richieste dal nostro sport. Infatti il riscaldamento aumenta il flusso di sangue e la temperatura nei muscoli aumentando così la forza meccanica e la capacità di assorbire energia. Una appropriata preparazione fisica ci assicura maggiore resistenza, forza e agilità oltre a migliorare altre capacità fisiche. Infatti una buona preparazione migliora le caratteristiche meccaniche dei muscoli e dei legamenti diminuendo così il rischio di infortunio durante il gioco.

In conclusione qualunque età e livello di gioco avete, fate allenamenti specifici per il tennis e non dimenticate mai la fase di riscaldamento prima di iniziare a giocare.  Appena avvertite un dolore adottate un comportamento prudente: fermatevi e osservate un periodo di riposo trascorso il quale, se il dolore avvertito non è passato, consultate uno specialista. Questa strategia ridurrà al minimo i rischi di infortunio e vi darà la possibilità di giocare sempre nelle migliori condizioni e vi vedranno in campo anche dopo gli ottanta anni.

,

No comments yet.

Lascia un Commento


9 × nove =

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print