Top_menu

- Dna spermatico migliora con i micronutrienti -

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

L’integrazione con micronutrienti è risultata associata a una migliore qualità del DNA spermatico

 

Schmid TE et al. hanno recentemente pubblicato uno studio che ha valutato l’importanza di fattori come lo stile di vita e l’aumento di micronutrienti nella dieta per la riduzione del rischio di danno al DNA spermatico. Lo studio ha altresì valutato se questo effetto potesse essere più marcato negli uomini di età maggiore rispetto a quelli più giovani.

Lo studio ha coinvolto 80 uomini di età compresa tra i 22 e gli 80 anni, non fumatori e senza alcun problema di fertilità.

Mediante questionario è stata determinata l’assunzione media giornaliera attraverso la dieta e l’integrazione di vitamina C, vitamina E, beta-carotene, zinco, acido folico ed è stato misurato il danno al DNA spermatico mediante elettroforesi alcalina e neutra del DNA.

Gli uomini con l’introito maggiore di vitamina C hanno riportato un danno del DNA spermatico inferiore del 16% circa rispetto ai soggetti che avevano un introito più basso di vitamina C. Sono stati ottenuti risultati analoghi con vitamina E, acido folico e zinco (non con il beta-carotene).

La protezione dal danno al DNA nei soggetti con livelli maggiori di micronutrienti è risultata più marcata in uomini di età maggiore di 44 anni. Questi risultati sottolineano ulteriormente quanto lo stile di vita, l’alimentazione e l’integrazione con antiossidanti e micronutrienti possano proteggere le cellule germinali dai danni genomici associati all’età.

 

Schmid TE et al. ‘Micronutrients intake is associated with improbe sperm DNA quality in older men’ Fertil Steril 2012

 

, , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento


− 4 = uno

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print