Top_menu

Crohn: aminosalicilati poco efficaci secondo la Cochrane

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Clinica
Crohn: aminosalicilati poco efficaci secondo la Cochrane

Nei pazienti affetti da morbo di Crohn con attività di malattia leggera o moderata la sulfasalazina ha un’efficacia modesta rispetto al placebo e inferiore rispetto ai corticosteroidi. Olsalazina e mesalamina a basse dosi non sono superiori al placebo. Mesalamina ad alte dosi non è più efficace del placebo nell’indurre una risposta o remissione e, in un singolo trial clinico, risulta inferiore a budesonide. In generale, i dati che emergono dalla revisione Cochrane firmata da Wee-Chian Lim e Stephen Hanauer, del Tan Tock Seng hospital di Singapore, evidenzia solo un piccolo beneficio a carico dei 5-aminosalicilati. L’analisi è stata effettuata su 19 studi controllati randomizzati che hanno valutato l’efficacia di sulfasalazina o mesalamina nel trattamento della malattia di Crohn ad attività leggera/moderata rispetto a placebo e corticosteroidi con l’inclusione di altri aminosalicilati da soli o in combinazione con steroidi. La sulfasalazina risulta più efficace del placebo nell’indurre remissione (rischio relativo, Rr = 1,38), anche se il beneficio è limitato ai pazienti con colite, ed è meno efficace dei corticosteroidi (Rr = 0,66). Mesalamina a basse dosi (1-2 g/die) non appare superiore al placebo (Rr = 1,46) ed è meno efficace dei corticosteroidi mentre il farmaco somministrato ad alte dosi (3-4,5 g/die) non appare superiore al placebo nell’indurre remissione (Rr = 2,02) o una risposta (differenza media pesata -19.8 punti). Solo un trial randomizzato disponibile in letteratura evidenzia l’inferiorità di 5-Asa rispetto a budesonide (Rr = 0,56). Non sono emerse differenze statisticamente significative dal confronto tra mesalamina ad alte dosi e la terapia corticosteroidea convenzionale (Rr = 1,04). Gli autori, infine, segnalano che era disponibile un numero relativamente basso di pazienti per l’analisi e che mancavano studi clinici di buona qualità in cui sulfasalazina fosse posta a confronto con altre formulazioni di mesalamina.

Cochrane Database Syst Rev, 2010; 12:CD008870

No comments yet.

Lascia un Commento


− tre = 6

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print