Top_menu

H1N1 meno mortale di influenza stagionale

  • Facebook
  • Twitter
  • Email

Fazio, H1N1 20 volte meno mortale di virus stagionale

L’influenza A è un’influenza pandemica. Preoccupa come ogni epidemia, ma non deve allarmare anche perché “abbiamo una mortalità bassissima, pari a un ventesimo rispetto all’influenza stagionale”. Lo afferma il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, intervistato da Maurizio Belpietro nella rubrica ‘La telefonata’ durante la trasmissione ‘Mattino 5′. “I morti ci sono – dice Fazio – ci sono da noi, ma molto di più in altri Paesi”, ribadisce. Mentre l’Italia conta oggi 18 decessi (compreso l’ultimo registrato a Salerno), di cui 9 in Campania, “i morti sono 44 in Francia, 137 in Inghilterra e 63 in Spagna”, elenca. Purtroppo a volte muoiono “donne incinte e bambini. Questo è sicuramente preoccupante – ammette il viceministro – Anche se l’Italia ha avuto meno decessi rispetto agli altri Paesi”, e anche se la mortalità legata al virus H1N1 è inferiore a quella della classica influenza invernale, si tratta pur sempre di un’influenza pandemica, sottolinea. “E’ inutile ‘inseguire’ decesso dopo decesso”, aggiunge Fazio. E soprattutto “non andiamo a intasare gli ospedali, se no finisce che tutto va peggio”, ribadisce rilanciando l’appello a rivolgersi in prima battuta ai medici di famiglia. L’influenza A, conferma ancora il viceministro, “normalmente non dà sintomi importanti. Li dà in una ristretta percentuale di pazienti: le categorie a rischio che vanno vaccinate”, bimbi malati compresi. Le forme gravi in persone senza malattie pregresse, ricorda, sono da imputare a “una reazione immunitaria eccessiva”. Questa provoca “una scarica di citochine”, sostanze infiammatorie responsabili di “una polmonite interstiziale che può essere grave”. Quanto ai bambini, precisa Fazio, si ammalano di più perché vivono in comunità e non hanno difese specifiche, ma “non sono più a rischio” di complicanze. Non è detto, insomma, che se si ammalano lo facciano in modo per forza grave.

,

No comments yet.

Lascia un Commento


due − 2 =

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Email
Print